Stabilità cromatica

Il colorato resta colorato

I colori si alterano: Il legno scurisce o ingrigisce, le tinteggiature resinose bianche ingialliscono e le facciate si schiariscono. Quest'ultimo problema può essere evitato grazie alle pitture minerali con pigmenti inorganici estremamente resistenti alla luce.

Il colore è multifunzionale: da una parte protegge le superfici dall’altra serve come importante elemento nella decorazione e nell’architettura quale parte fondamentale dell’aspetto urbanistico. Il colore sottolinea l’individualità di un edificio, una testimonianza della strada, di un insieme o di tutta una località. La decorazione è quindi tutt’altro che banale.

I pigmenti minerali non sbiadiscono

I pigmenti minerali si evidenziano per una elevata costanza della tonalità. Per questo i colori minerali KEIM rimangono inalterati per decenni – contengono infatti esclusivamente pigmenti pregiati resistenti agli UV.

Molti colori si alterano più o meno velocemente a causa dello sporco, dell’inquinamento e soprattutto a causa dell’irradiazione UV. Mentre lo sporco riduce la brillantezza di una tonalità, la luce UV può causare la modifica del materiale stesso.  Nel caso ad esempio, di pitture resinose, il legante si degrada, soprattutto nel caso di tinte forti e ciò è riconoscibile da un velo biancastro. Molti pigmenti organici si alterano nella struttura chimica a causa dell’irradiazione UV e quindi si modifica anche la tonalità.

I colori minerali di KEIM contengono esclusivamente pregiati pigmenti inorganici, ciò nel mercato delle pitture rappresenta una rarità unica ed assicura facciate permanentemente brillanti ed inalterate!

I coockie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei coockie da parte nostra.
Leggi di più.