Dipingere la facciata

Consigli utili

Da sapere

Ogni superficie ha le sue esigenze per il colore e ogni committente ha le proprie aspettative. Prima di decidere è meglio prendersi il tempo necessario ed informarsi. Cosa è particolarmente importante? Quindi prendere una decisione consapevole per il colore.

Esame – La base per un legame solido

In ambienti esterni è importante esaminare attentamente il supporto. La superficie è solida? Sono riconoscibili aree di sporco o degrado ? Una semplice prova di pulizia con la mano può fornire informazioni. L’intonaco spolvera o la tinteggiatura sfoglia o addirittura si può asportare con l’unghia. Allora si dovrà assolutamente eseguire il "test di quadrettatura". Per fare questo, su un’area di almeno 10 x 10 cm, effettuare un’incisione a reticolo sul film con taglierino o lama metallica appropriata, arrivando fino al substrato. Creare delle incisioni equidistanti (8-10 mm) orizzontali e verticali fino a creare il reticolo sulla superficie del test. Applicare un nastro adesivo a copertura dell’area di incisione e Poi strappate rapidamente il nastro. Se parti del vecchio rivestimento rimangono incollate sul nastro, la vecchia vernice è considerata non più stabile e deve essere rimossa.

 

Dipende dall’attrezzatura

Prestare attenzione a una buona attrezzatura! L’attrezzatura ordinaria rende più facile il lavoro e migliora anche il risultato. Acquista la tua attrezzatura da un fornitore specializzato. Quando si acquista un pennello, assicurarsi di avere setole rigide per avere un maggiore controllo quando si dipinge. Quando si lavora con il rullo, si consiglia l'utilizzo di rulli a pelo lungo con fibre di poliammide.

 

 

 

A cosa prestare ancora attenzione

La sicurezza è il miglior consiglio! Quindi: per lavorare in facciata montare un ponteggio. Questo rende il lavoro più facile, più veloce e soprattutto sicuro.

Dipingere le facciate sempre su tutta una superficie.

Prima dell’inizio dei lavori suddividere le superfici in zone.
Non interrompere mai la lavorazione nella zona in cui si è iniziata l’applicazione.
In questo modo si evitano i segni delle giunzioni.


Molto importante: proteggere le zone da non trattare!

Proteggere le parti da non trattare, come ad esempio le finestre, nastrando accuratamente.
Utilizzare solamente nastri adatti agli esterni. Vi sono molti tipi di nastri con molte differenze in base al tipo di utilizzo. Asportare il nastro al momento giusto, in modo da evitare che sulla superfici restino sostanze residue.

Le condizioni climatiche?

Mai applicare colori in caso di pioggia, forte vento o su superfici umide. Anche il caldo eccessivo non è l’ideale. Prima di iniziare sarebbe bene iniziare con la superficie a Sud e quindi continuare in modo da evitare l’esposizione al sole durante l’applicazione. In questo modo si riesce a lavorare sempre in ombra. Supporti troppo caldi provocano l’asciugatura troppo rapida del colore – e causano sfiammature e un cattivo risultato finale.

Se qualcosa va storto

Rimuovere immediatamente schizzi di colore su parti da non trattar, utilizzando per questo molta acqua. Se possibile, smontare prima i pluviali, tende o simili. Inizialmente si perderà un po’ di tempo - ma si recupererà abbondantemente dopo.

I coockie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei coockie da parte nostra.
Leggi di più.