Galleria Vittorio Emanuele II

Prodotti:

  • KEIM Grundierweiss®
  • KEIM Granital®

Piazza della città e del teatro della città, circa il rifacimento della zona antistante al duomo di Milano. La viabilità della zona era inoltre tortuosa e intricata, chiamata com'era su strette vie di origine medievale e diveniva sempre gestibile colmare del traffico cittadino. Si decise quindi di dedicare questa nuova e importante via Vittorio Emanuele II, e la sua realizzazione venne affidata, dopo numerosi concorsi, nel 1863, all'architetto Giuseppe Mengoni. Le iniziali linee guida per il progetto non prevedevano comunque un passaggio coperto, bensì una semplice strada porticata.

A pochi anni dalla sua prima inaugurazione, nel 1867, la Galleria si guadagnò il soprannome di "salotto di Milano", diventando sede della vita borghese cittadina che si dilettava a frequentare i nuovi eleganti negozi, ma i ristoranti e caffè. La vita della Galleria è indissolubilmente un'opera del teatro alla Scala: oltre il punto di transito privilegiato per recarsi a teatro, la galleria Vittorio Emanuele II era divenuta in pochi anni il luogo di raduno di cantanti e musicisti che speravano di essere scritturati nei teatri di tutta la Lombardia.

Da marzo 2014 ad aprile 2015 la Galleria è stata soggetta al più profondo restauro dalla seconda guerra mondiale, in vista dell'Expo 2015. Il restauro, preceduto da delle profonde analisi, ha accettato di riportare gli intonaci della Galleria ai colori originari. Sono seguiti interventi di restauro e pulitura delle superfici in pietra e cemento decorativo. 

Weitere Referenzen

I coockie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei coockie da parte nostra.
Leggi di più.