Casello di Porta Ticinese

Prodotti:

  • Una mano di  Keim Contact plus® e due mani di Keim finitura® diluita con Keim finitura fixativ®

Impresa:

  • Gruppo di Falco, Opera

Punto d'accesso meridionale alla città, la porta sorge al centro di piazza XXIV maggio ed è una delle opere neoclassiche milanesi più significative realizzata dall'architetto Luigi Cagnola tra il 1801 e il 1814. Chiamata "Porta Marengo" durante la dominazione francese per celebrare l'omonima vittora di Napoleone Bonaparte, nel 1815 adotta l'attuale denominazione ed è dedicata alla Pace. In granito rosa di Baveno - cittadina sul Lago Maggiore - e in ordine ionico vitruviano, la porta domina la piazza. Nelle pareti laterali si aprono due archi e all'interno si trova una volta a cassettoni con splendide nervature incrociate. Isolati e posti più a nord, sono i due caselli daziari, porticati e un tempo collegati da cancello con murature di finto bugnato a intonaco.
Attorno alla Porta si sviluppano alcuni luoghi simbolo della citta: a est, la Darsena, i Navigli Grande e Pavese con le rispettive alzaie, e a nord, lungo Corso di Porta Ticinese, la Basilica di Sant'Eustorgio, la Porta Ticinese medievale, le Colonne di San Lorenzo e l'omonima basilica.

Weitere Referenzen

I coockie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei coockie da parte nostra.
Leggi di più.