Preservante minerale per legno

Proteggere e conservare il legno
Il legno
Un materiale edile con tradizione e futuro

 

 

 

APPREZZATO DA SEMPRE
Il legno è probabilmente il materiale edile più antico dell’umanità, ed è apprezzato da sempre perché disponibile sul territorio, facile da lavorare e idoneo a creare ambienti sani e vivibili. Se realizzate correttamente, le strutture di legno possono durare per secoli, come testimoniano innumerevoli costruzioni tuttora integre e funzionali diffuse nel mondo.

 

NON AUMENTA LE EMISSIONI DI ANIDRIDE CARBONICA
Il legno è una materia prima rigenerabile, durevole e resistente, ha buone qualità termoisolanti, e migliora quindi l’efficienza energetica degli edifici. Inoltre, regola l’umidità dell’aria e assorbe sostanze nocive dall’aria dei locali, sicché oltre a giovare al clima del pianeta, crea un clima più sano e gradevole negli ambienti interni.

 

IL MATERIALE DA COSTRUZIONE DEL 21° SECOLO
Oggi il legno sta tornando pienamente in auge nell’architettura moderna, e grazie alle nuove tecnologie produttive, lo si può utilizzare in applicazioni e strutture un tempo impensabili. Ecco perché il legno ha il potenziale per diventare il materiale da costruzione più diffuso del 21° secolo.

Il legno – un materiale edile di grande carattere


L’AMBIZIONE DELL’ETERNA GIOVINEZZA
Il legno è un materiale naturale, vivo e dinamico, ma anche molto esigente. Per conservare intatta la propria bellezza, infatti, ha bisogno, soprattutto negli esterni, di essere protetto da umidità, raggi ultravioletti, agenti chimici e parassiti naturali.


DUREVOLEZZA E RESISTENZA
L’aspetto estetico e la durevolezza di una facciata di legno dipendono dalla scelta dell’essenza, dalla struttura realizzata e dal trattamento della superficie. Per soddisfare i requisiti e le norme odierne in fatto di durevolezza, resistenza e conservazione delle caratteristiche estetiche, occorre quindi proteggere efficacemente le superfici con trattamenti preservanti adeguati.


L’ESTETICA
Oltre a conservare nel tempo le caratteristiche funzionali del legno, i prodotti preservanti offrono al progettista una gamma vastissima di strumenti creativi, per valorizzare e porre in risalto le caratteristiche esclusive di un edificio o un allestimento interno di legno.

Il normale processo di dilatazione e ritiro del legno rende difficile il trattamento corretto delle superfici.

I trattamenti preservanti del legno

Convenzionali o innovativi
I TRATTAMENTI CONVENZIONALI DELLE SUPERFICI DI LEGNO

I prodotti convenzionalmente più diffusi per verniciare e proteggere le superfici di legno sono a base di olio di lino, resine alchidiche, sostanze acriliche o altre sostanze sintetiche. Il loro compito è di ridurre l’assorbimento di umidità e impedire il più possibile che la luce ultravioletta distrugga la lignina. Ma i leganti utilizzati in questi prodotti organici perdono nel tempo la resistenza ai raggi UV, e ciò determina dapprima un’alterazione della tinta o del grado di brillantezza, e poi una degenerazione del legante.


Perdendo elasticità, lo strato protettivo diventa poroso, si sgretola e perde così la propria funzione preservante, col risultato che in quei punti danneggiati l’umidità può penetrare nel legno, accentuandone i naturali movimenti di dilatazione e ritiro, e accelerando così il processo di distruzione del materiale.

A seconda della qualità, questi preservanti per legno convenzionali hanno un ciclo di vita limitato che varia da 3 a 7 anni circa.


Lungimiranza e innovazione
Il principio dei silicati KEIM Lignosil®

HEUREKA!

Le pitture ai silicati si compongono di leganti inorganici, riempitivi minerali e pigmenti coloranti inorganici. Diversamente dai prodotti convenzionali, innescano una reazione chimica fra i leganti e le componenti minerali del sottofondo, aderendo e fissandosi a quest’ultimo e creando in questo modo un legame inscindibile. Utilizzate da molti decenni su supporti minerali, le pitture ai silicati hanno dimostrato di essere estremamente durevoli e resistenti agli agenti atmosferici. Grazie al loro aspetto opaco e alle loro tinte ottenute esclusivamente con pigmenti inorganici, sono sempre più apprezzate anche per la conservazione e la protezione di edifici sia storici, sia di nuova costruzione.


Dopo vent’anni di ricerche, i laboratori KEIM hanno finalmente sviluppato una tecnica per applicare il principio delle pitture ai silicati anche ai supporti di legno, combinando due strati protettivi: un fondo oleoso con buone doti di penetrazione, e una pittura ai silicati in grado di garantire una protezione sicura dalle intemperie e dai raggi ultravioletti.

RINNOVO E MANUTENZIONE MAI COSÌ SEMPLICI
Grazie alla resistenza e alla durevolezza tipiche dei silicati, il trattamento ottenuto con i due strati protettivi di Keim Lignosil è estremamente durevole e affidabile, tanto che le superfici da trattare di solito non vanno precedentemente levigate o carteggiate, ma è più che sufficiente una pulizia della superficie prima di applicare il prodotto.


I PREGI
Il preservante KEIM Lignosil protegge e conserva efficacemente le strutture di legno delle costruzioni storiche, e presenta una serie di pregi importanti:


• bassa resistenza alla diffusione
• eccellente protezione dall’umidità
• resistenza ai raggi UV e assoluta stabilità cromatica
• estrema durevolezza e resistenza agli agenti atmosferici
• aspetto estetico opaco, idoneo per i monumenti architettonici
• manutenzione e rinnovo semplici
• certificato a norma DIN EN 927
• affidabilità dei componenti collaudata efficacemente da anni.

Un caso speciale: l’ingrigimento “controllato” del legno

UNA QUESTIONE ESTETICA
Le opinioni degli architetti e dei committenti su quest’aspetto sono altrettanto controverse quanto il fenomeno stesso: accettare la natura e lasciare che faccia il suo corso? O controllare l’invecchiamento fisiologico del legno con dei prodotti preservanti? Ebbene, oggi si può uscire da questo dilemma con una soluzione assai elegante: KEIM Lignosil-Verano, un prodotto a base di silicati per il trattamento delle superfici di legno, che fin dal primo giorno della posa in opera simula sul legno un ingrigimento naturale e gradevole, grigio argenteo e patinato. Rinunciando volutamente a una funzione protettiva – come invece ci si aspetta da un preservante – una mano di questo prodotto genera un passaggio graduale e sempre più naturale verso un invecchiamento o ingrigimento naturale. Non occorrono applicazioni successive, poiché l’aspetto desiderato di una facciata di legno elegantemente ingrigita si crea da solo, senza ulteriori interventi di manutenzione della superficie.


SOSTENIBILITÀ
Un altro pregio peculiare di KEIM Lignosil-Verano è che non contiene né sostanze biocide né solventi, garantendo in compenso un aspetto naturalmente minerale, opaco e con una tinta stabile. Le superfici trattate con questo prodotto restano traspiranti, e grazie all’essiccazione rapida e all’estrema facilità d’applicazione, si può affermare a ragion veduta che Lignosil-Verano è anche un prodotto molto conveniente e sostenibile.

I coockie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei coockie da parte nostra.
Leggi di più.